Tecnica vocale

L’espressione tra suoni e silenzi

Piano formativo:

I ANNO:

  • Respirazione ed uso del diaframma
  • Elementi di foniatria e studio dell’apparato fonatorio
  • Training vocale e ginnastica diaframmatica
  • Sperimentazione delle risonanze
  • Potenziale espressivo della voce
  • Rafforzamento dell’agilità vocale
  • Lettura espressiva

II & III ANNO:

  • Training vocale e ginnastica diaframmatica
  • Studio delle differenti emissioni vocali per la resa espressiva
  • Differenziazione stilistica nell’approccio vocale teatrale:

la tragedia greca

il testo classico

il testo poetico

l’opera moderna e contemporanea

  • Tecnica vocale per l’acting on camera
  • Caratterizzazioni vocali del personaggio
  • Audizioni e lettura all’impronta
  • Analisi del potenziale espressivo del testo in prima lettura
  • Rafforzamento dell’agilità vocale

“Non potrei creare arte se credessi nei limiti umani”

 


 

Carlotta Tommasi, attrice e cantante, nasce a Roma nel 1983. Figlia d’arte, (madre cantante lirica, padre fu pianista e docente per il Conservatorio Santa Cecilia) si avvicina al mondo della musica fin da piccolissima studiando dapprima pianoforte classico e, successivamente, canto moderno.
Nel 2008 consegue la laurea in Psicologia mentre intraprende gli studi attoriali presso la scuola di recitazione “Cantiere Teatrale” diretta da P.T.Cruciani, studiando recitazione con C. Mascoli, M. Simeoli, A. Fornari, A. Fallucchi; canto con A. Greggia, A. Voce, S. Fresi e danza con L. Saraceni e I. Venantini. Prosegue la sua formazione frequentando stage di perfezionamento con Mattia Sbragia, Marco Simeoli e Giulia Randazzo (dalla quale verrà scelta per il ruolo di Clitemnestra in “Elettra e la caduta delle maschere” di M. Yourcenar nel 2013).
Nel 2009 è voce recitante in “lo Yemen raccontato dalle donne” -convegno internazionale per l’univerità “La Sapienza” di Roma – e, per la regia di E. Barresi, si esibisce in “la dodicesima notte” di W. Shakespeare. Sempre nello stesso anno porta in scena “una storia de borgata” di G. Quinto, sotto il patrocinio della Regione Lazio, presso “l’Estate Romana” del Comune di Roma. Con il regista M. Lops, nel 2011 e 2012, è attrice e cantante in “avanti il prossimo” e “la presidentessa” mentre, dal 2010 al 2014, sempre in qualità di attrice e cantante va in scena con “Il mistero del calzino bucato”, “Uno e basta”, “Standing ovation”, e “Suite 425” per la regia di M. Zadra. É performer nel musical “Orfeo agli inferi”, regia di U.Petrocelli (2010) e danzatrice in “Uccialì-tra storia e leggenda-”, performance per l’Università Popolare Mediterranea (2013) per la regia di Sabrina Camera.